filtrimedicali
L’importanza della saldatura ad ultrasuoni nel settore dei filtri medicali

Filtri per emodialisi o per respirazione assistita: tra i prodotti che meglio si adattano all’utilizzo di una saldatrice per materie plastiche, i filtri medicali rappresentano indubbiamente una delle soluzioni più interessanti. In un mercato che richiede prodotti sempre più performanti, è indiscutibile comprendere e prevedere il comportamento di questi materiali in fase di saldatura. In questo articolo, approfondiamo l’utilizzo di ultrasuoni nella saldatura di filtri medicali.

Come si presentano i filtri medicali

L’affidabilità rappresentata dalla tecnologia ad ultrasuoni trova in questo settore la massima espressione. I pezzi assemblati devono infatti rispondere a requisiti particolari e devono presentarsi con qualità perfette. I filtri medicali sono spesso composti da vari strati di materiali differenti. In molti casi, però, non possono essere semplicemente tagliati con una semplice operazione meccanica, in quanto tendono a sfilacciarsi.
Ecco perché con l’operazione di taglio-saldatura per mezzo di ultrasuoni è possibile effettuare il taglio e la saldatura contemporaneamente, in modo che la forma risulti ben definita ed il perimetro non più apribile.
Inoltre, utilizzando questa tecnologia non sono necessari i classici sistemi di incollaggio, come per esempio colle e solventi.
Questi filtri sono generalmente di forma circolare e con diametri che possono variare in funzione della tipologia del filtro. Una fustella con particolare forma garantisce quindi l’operazione di giunzione.

https://www.siriuselectric.it/images/IMG_1313.jpg
Particolare di lavorazione

Stabilità e affidabilità delle lavorazioni

Le presse prodotte e sviluppate da Sirius Electric, studiate per applicazioni gravose di questo genere, garantiscono massima stabilità ed affidabilità. Oltre ai macchinari standard è possibile studiare e costruire soluzioni personalizzate in base alla proprie esigenze.

Pressa ad ultrasuoni

Per esempio, in questa saldatrice è stato predisposto un gruppo motorizzato con controllo per lo svolgimento del materiale da tagliare, in modo da garantire che la misura sia assolutamente costante. Inoltre, per preservare al massimo il sonotrodo e la lama di taglio, esiste un controllo elettrico che interrompe la vibrazione nel momento di contatto tra le due parti.