Saldatrici a vibrazione

Filtra per categoria
Caratteristiche tecniche
01 / Saldatura a Vibrazione

L’unione di materiali termoplastici con l’utilizzo della saldatura a vibrazione, avviene per la fusione delle superfici a contatto. L’aumento della temperatura locale necessario al processo è ottenuto con sfregamento di uno dei due pezzi da saldare. Sul pezzo sottoposto a movimento, viene applicata una pressione di spinta in modo da mantenere in contatto le parti da unire durante il processo di saldatura. Questa tecnologia, è adatta alla saldatura di materiali termoplastici con sagome complesse o costituite da materiali particolari e rappresenta una valida alternativa ed i certi casi, è più vantaggiosa della saldatura a ultrasuoni.

Applicazioni
Articoli tecnici
La saldatura a vibrazione permette l'assemblaggio di articoli con forme e dimensioni complesse. Ciò nonostante la tenuta meccanica che garantisce questo tipo di saldatura è molto elevata.                                           ESEMPI APPLICATIVI: saldatura di filtri gasolio, saldatura di pompe per automotive.
Cinghie di trasporto
Per questo settore, l'utilizzo della saldatura a vibrazione, permette di realizzare cinghie dentate e nastri trasportatori di diversi formati. Questo è reso possibile grazie a posaggi studiati appositamente per ogni cinghia.                                                                                                                            ESEMPI APPLICATIVI: saldature di tasselli per cinghie dentate, saldatura di tasselli per nastri trasportatori
Occhialeria
La tecnologia di assemblaggio che meglio si sposa con il settore legato al mondo degli occhiali, è sicuramente la saldatura a vibrazione. Da tempo ormai è diventata parte essenziale del processo di produzione degli occhiali.                                                                                                          ESEMPI APPLICATIVI: saldatura dei tasselli su tavolette di cellulosa, saldatura delle bacchette.